Matteo FERRIONE

Sono un penalista iscritto all’Albo dal 2018.
Durante la consigliatura 2019-2022 ho fatto parte della Commissione Affari Penali dell’Ordine, occupandomi in particolare delle innovazioni in materia di processo telematico, deposito degli atti tramite Portale e Pec e, da ultimo, della c.d. Riforma Cartabia in materia di diritto sostanziale e processuale.

Sono iscritto all’elenco dei difensori d’ufficio e, dal 2018, alla Camera Penale “Vittorio Chiusano” di Torino, ove collaboro al progetto Ucpi/Miur per gli incontri di formazione nelle scuole e di educazione alla legalità ed ai principi costituzionali del processo penale.

Come candidato al Comitato Pari Opportunità del nostro Ordine, e nell'ambito delle sue finalità, intendo contribuire con idee ed iniziative concrete a favore delle categorie di Colleghi che vivono, ancora oggi, discriminazioni e menomazioni dal punto di vista umano e professionale, in particolare trai giovani. Lo farò avendo di mira gli scopi ambiziosi stabiliti dagli articoli 2 e 3 della Costituzione, che impongono allo Stato (e dunque a noi tutti) di rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale per favorire, anche nella professione forense, il pieno svolgimento della personalità di ciascuno.